Bomboniere per il matrimonio: alcuni consigli per la scelta

Dopo la location e l’abito, la bomboniera si presenta al terzo posto nella lista delle scelte più difficili da compiere nell’organizzazione di un matrimonio. Le sempre più numerose proposte creano spesso confusione nelle giovani coppie prossime alle nozze. Vediamo assieme alcuni consigli per scegliere la bomboniera ideale!

Il nome deriva dal francese “bombonnière“; era un’usanza aristocratica regalare delle piccole scatole preziose piene di dolcetti, ovvero bonbon. In Italia nel XV secolo i futuri sposi e le rispettive famiglie nobili, durante la festa di fidanzamento, si scambiavano dei cofanetti pieni di confetti che erano simbolo di fortuna e felicità. Nel XVI secolo, invece, in Inghilterra, le scatole porta confetti si chiamavano sweetmeat box ed erano in oro o in argento e ornate con pietre preziose.

La bomboniera viene donata agli invitati e contiene dei confetti: oggi l’interno delle bomboniere è sempre pieno di almeno cinque confetti, che tradizionalmente simboleggiano le cinque cose che gli sposi non dovrebbero mai perdere: ricchezza, salute, lunga vita, fertilità e felicità.

Innanzitutto, la bomboniera dovrebbe essere in tema con il vostro matrimonio, o quantomeno con lo stile che avete scelto. In questo senso il wedding planner vi potrà aiutare a trovare un regalo originale che non “stoni” con tutto il resto: forse un porta cioccolatini in argento si addice poco ad un rustico matrimonio in campagna.

Il problema utilità è poi sempre dietro l’angolo: perché non regalare qualcosa che può essere utilizzato tutti i giorni? Una bomboniera che diventi un utensile di casa, ad esempio, come un oggetto per la cucina. Anche in questo caso, il vostro wedding planner di fiducia potrà consigliarvi il fornitore migliore per trovare quello che state cercando. Un matrimonio a tema vino si sposerebbe benissimo, ad esempio, con un particolare cavatappi.

Il consiglio inoltre è di scegliere un unico oggetto, che sia uguale per tutti e che non cambi neanche nel colore, per non generare malcontento tra i riceventi che potrebbero preferire un colore diverso da quello avuto in dono.

In ultimo, ma non meno importante, il sacchetto con i confetti: il consiglio è quello di optare per la semplicità e la tradizione scegliendoli alla mandorla e di evitare invece quelli al cioccolato, che soprattutto in estate, rischiano di sciogliersi facilmente rischiando di macchiare e rovinare l’involucro.

Questo articolo ti sembra interessante? Condividilo!